Strategia di business vincente col CRM

Customer Experience e personalizzazione dei servizi. I clienti non sono più solo un numero, ma persone con preferenze e metodi d’acquisto differenti. Per questo motivo le aziende devono raccogliere dati e informazioni su di loro, analizzare i loro comportamenti e stabilire così un rapporto diretto che si basi sulle reali esigenze e aspettative.

Per le aziende questo significa identificare una strategia di business che si basi sulla raccolta e gestione della conoscenza del cliente, mediante una piattaforma di CRM.

I dati più recenti raccolti dall’Osservatorio CRM 2016, organizzato da CMI e realizzato da C-Direct Consulting, evidenziano che in Italia è cresciuta la percentuale di aziende che raccolgono i propri dati in un unico database, tantoché ben il 73% delle imprese possiede già una piattaforma di CRM e ben il 17% ne sta considerando l’adozione.
Un sistema CRM dovrebbe essere lo strumento principale per raccogliere e catalogare tutte le informazioni di lead, contatti e clienti, al fine di utilizzarle per personalizzare contenuti, promozioni di marketing e servizi. Purtroppo in Italia, solo per il 44% delle aziende il CRM è un’area aziendale consolidata e operativa, mentre per il 56% deve ancora trovare un posizionamento interno: vi sono in questo ambito delle percentuali abbastanza allarmanti, ovvero che il 27% delle imprese analizza i propri dati saltuariamente, il 21% solo per alcune iniziative, mentre il 3% mai. La conseguenza principale ovviamente è che il 68% delle aziende ha una conoscenza parziale o scarsa della propria base dati clienti.

Il CRM rimane quindi uno strumento imprescindibile per raccogliere, monitorare e personalizzare le informazioni riguardanti i contatti aziendali e di conseguenza è la base più idonea per creare delle strategie di business realmente efficaci.