Team Engagement e Talent Management: trova le differenze

Quali differenze di significato ci sono fra le parole Team Engagement e Talent Management?

Il Team Engagement inizia con il Talent Management!

Nel mondo delle risorse umane i termini di Talent Management o, se preferite, “gestione dei talenti”, e Team Engagement o, più genericamente, Employee Engagement (coinvolgimento dei dipendenti) vengono spesso utilizzati nelle stesse frasi incondizionatamente.

Questi due termini sono certamente correlati, ma non sono la stessa cosa a partire dalle specifiche definizioni.

Il Talent Management o la gestione dei talenti include tutte quelle attività che hanno l’obiettivo di assumere, mantenere, sviluppare, premiare, incoraggiare e motivare i propri dipendenti a diventare i migliori lavoratori che possano essere.

L’Employee Engagement o coinvolgimento dei dipendenti, invece, include tutte quelle attività che servono a esplorare quanto e come un dipendente sia disposto a investire il suo tempo, le sue competenze, le sue idee, la sua creatività, la sua energia e la sua conoscenza all’interno dell’azienda.

Dalle definizioni si evince che i due termini sono strettamente collegati fra loro tanto da avere in effetti un confine molto labile: più la strategia di Talent Management è efficace e più si avranno dipendenti coinvolti. Ecco perché il Team Engagement inizia dal Talent Management. 

Ogni team leader e manager in azienda dovrebbe cercare di mantenere alto il livello di employee engagement, perché più i dipendenti sono coinvolti e più sono produttivi, felici e sani, ma soprattutto meno propensi ad assentarsi e a cercare un nuovo lavoro, facendo diminuire il turnover in azienda.

Comunque ne consegue che, se vuoi aumentare il tuo Team Engagement, devi migliorare le tue strategie di Talent Management. Hai mai provato i tre consigli che propone questo articolo?

1. Migliora le tue relazioni con i dipendenti

Molti studi di settore, fra cui le varie ricerche di Gallup, dimostrano che uno dei motivi per cui i dipendenti lasciano il posto di lavoro è la mancanza di relazione con il manager. Ne deriva che i dipendenti sono più coinvolti sul posto di lavoro se lo sono anche i manager.

Il dialogo resta sempre la cosa più importante, quindi parlate con i colleghi. Pranzate ogni tanto insieme a loro. Create un rapporto che riconosca i loro sforzi e che vada oltre l’aspetto lavorativo. Per la produttività in azienda serve la connessione emotiva.

Siate social anche in azienda!

2. Lascia un certo margine di autonomia alle persone del tuo team

I manager non devono gestire, seguire e controllare le persone del team come se fossero dei bambini. Diamo alle persone una determinata responsabilità e autonomia nel raggiungere i propri obiettivi. Nessun fiato sul collo. Sono stati assunti perché qualcuno ha visto in loro delle buone capacità e competenze. Lasciagliele mettere in pratica con la dovuta libertà. Ripagheranno con un maggior coinvolgimento e dedizione.

E qui si arriva anche al terzo punto.

3. Lasciate che i vostri colleghi utilizzino le proprie competenze

Se al graphic designer dell’azienda, che si occupa di creare siti web, brochure, white paper, etc…, piace anche scrivere sul blog, perché non lasciarglielo fare qualche volta? Le persone hanno tanti interessi e competenze e fare sempre le stesse cose alla lunga le stanca e le annoia. Impariamo a conoscere i nostri colleghi e ad ascoltarli. Impariamo a dare alle persone opportunità diverse che siano in linea con i loro desideri.

Quindi ricordiamoci che per un buon Team Engagement serve un buon Talent Management!